…ti voglio raccontare un viaggio


…ti voglio raccontare un viaggio.
Un viaggio che comincia quando le scie di mare sconosciuti
accompagnano il mondo alla notte

scie

e se ne va all’incontrario

scie3

scie2

per finire quando quello stesso mare ritrova il suo mondo all’alba

scie4

E tutto comincia con luci d’altri mondi, così lontane che non sai
se vanno o se vengono

lucilontane

è come se fossero colate d’oro, più profonde del pensiero che precede l’abbandono

oro

quel qualcosa che assomiglia al cammino dentro la notte deserta

notturno1

che si inerpica dove nemmeno la paura della solitudine si addentra

notturno2

a salire scale che portano alla parte del mondo che è di nessuno e da nessuna parte va

scale

a sognare i luoghi della pace dell’esserci

pace

ma è solo un sogno e oltre non c’è nulla,
solo il notturno verso dell’andare via per strade così strette da non lasciar passare neanche il cuore

notturno3

se il cuore si scorda di esistere

notturno4

e si perde, là dove tutto era cominciato. Tra la schiuma dei giorni

schiuma2

sospesa tra la speranza di restare per sempre accarezzata dal resto del mare,

schiuma

e la necessità di andare a morire a riva

scie5

e non resta più che andare via in volo.
Via senza mai più voltarsi indietro

in volo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: